Vivi, gusta e studia a

Firenze

scegli il tuo diploma a Firenze

Vivi Firenze

Firenze, la culla della lingua italiana, patria di Dante Alighieri, Macchiavelli, Galileo Galilei e luogo ricco di storia e cultura. Città ogni giorno piena di vita con  un centro culturale attivo che organizza mostre, eventi e fiere; di giorno storia e cultura, di notte divertimento e movida.

Le notti a Firenze si possono trascorrere non solo dentro ad un locale, ma anche sulla strada a passeggiare tra i meravigliosi monumenti illuminati dalla luna, fino ad arrivare al Piazzale Michelangelo dove Firenze offre un  panorama notturno da mozzare il fiato. Una curiosità; il Patrono della città è San Giovanni Battista e ogni 24 Giugno si disputa la finale di calcio storico, una versione medievale del gioco del calcio molto folkloristica.

Il Ponte Vecchio, il ponte più famoso e caratteristico di Firenze, unico rimasto intatto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, attraversa l’Arno nel punto più stretto, è un simbolo della città ed è fiancheggiato da una doppia fila di botteghe di orafi fiorentini.

Gusta Firenze

Gustare le specialità tipiche di Firenze, specialmente se cucinate con cura e rispettando le antiche tradizioni, è un’esperienza quasi mistica. Le popolazioni che nel tempo hanno abitato la Toscana hanno radici antiche e, a parte pochi proprietari terrieri, è sempre stata formata da contadini, da persone che coltivavano la terra e da questa traevano le risorse per vivere.

La panzanella è fatta con pane ammollato nell’acqua, sbriciolato con verdure, la pappa col pomodoro da cuocersi con pane, aglio, prezzemolo, basilico, sale, olio e pomodoro; poi c’è la Ribollita nata dalla tradizione contadina che riscaldava e ribolliva gli avanzi delle zuppe già cucinate il giorno prima e la Minestra di pane; fatta con pane toscano raffermo, carote, sedano, patate, verza, bietola, cavolo nero, fagioli cannellini e borlotti, conserva di pomodoro, olio d’oliva, cipolla, aglio, sale e pepe.

Se si va a Firenze, non si può non mangiare la famosissima bistecca alla fiorentina, alta al sangue e con i suoi in media 500/600gr di bontà. Seguono in ordine piatti come la trippa, i bomboloni, la schiacciata con l’uva, i cenci, il lampredotto, i fagioli all’uccelletto.
Tra i vini più importanti ricordiamo: Pomino, Barco Reale, Bolgheri, Sassicaia, Brunello di Montalcino, Chianti, Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano, Vino Nobile di Montepulciano, Ornellaia, Morellino di Scansano.

Recupera gli anni scolastici persi oppure consegui il diploma di maturità a Firenze.