Vivi, gusta e studia a

Potenza

scegli il tuo diploma a Potenza

Vivi Potenza

Potenza è una vera potenza..e comprendendo lo scontato gioco di parole, non si può di certo negare che questa provincia della Basilicata sia davvero particolarissima.
Molteplici ambienti la compongono; i poli industriali, le acque dei laghi di Monticchio, quelli di Monte Cotugno e del Perusillo il tutto avvolto dal Parco Nazionale del Pollino.
 
Nonostante sia stata in gran parte ricostruita in seguito ai numerosi terremoti che l’hanno colpita nel corso dei secoli, Potenza conserva numerose e importanti testimonianze del passato. Tra i monumenti che hanno fatto la storia di Potenza il Duomo e la Chiesa romanica di San Michele Arcangelo.
Il Museo archeologico provinciale, situato in uno dei quartieri moderni sviluppatisi sui pendii alla base del centro storico, è notevole per le collezioni di reperti archeologici lucani ritrovati in alcune zone della regione come ad esempio delle monete, sculture greche, vasellame e gioielli sia d’epoca greca che romana.
 
Sulla costa Tirrenica, si trova l’incantevole cittadina di Maratea, con il centro storico e le strette e suggestive stradine di impianto medievale. Poco lontano dal centro città, sul monte San Biagio, si trovano inoltre i ruderi di Maratea vecchia, il Santuario di S. Biagio e la statua del Redentore. Gli appassionati di speleologia privilegeranno la costa a nord di Maratea, ricca di grotte, tra cui la grotta del Sogno, la grotta del Dragone, la grotta dei Monacelli e la grotta di Marina di Maratea.
 
Agli amanti del mare, la provincia di Potenza offre 30 chilometri di costa con acqua cristallina, piccole spiagge nascoste, verde a picco sugli scogli e panorami indimenticabili. Ci sono numerose le possibilità per gli amanti delle attività subacquee: dall’immersione alla fotografia subacquea alla pesca in superficie o in apnea. E ancora, escursioni in barca, sci nautico, canoa e windsurf.
 

Mangia Potenza

I sapori caratteristici della gastronomia della Basilicata sono pungenti: il peperoncino e le erbe aromatiche ne sono esempi. Il piatto forte è la carne di maiale: i lucani sono dei veri esperti nel trattare prosciutti, salsicce, capicolli e pancetta. Piatti tipici sono ad esempio: cotechinata, frittura di maiale, peperonata con carne di maiale, sanguinaccio.
Tra i piatti di pesce segnaliamo invece zuppe di mare, anguille, trote e baccalà al forno.
 
Pranzo con menù completo per una provincia dove è la pasta fatta in casa nelle sue molteplici forme a fare scena: fra le più tipiche troviamo orecchiette, cavatelli, strozzapreti, fusilli e strascinate anche se le speciaòit gastronomiche lucane sono tante e dal sapore intenso: ne sono da esempio le scamorze, provole e ricotte. Diffusa la preparazione del caciocavallo, un formaggio che deve il suo nome al metodo di stagionatura: le forme vengono accoppiate ed assicurate a ‘cavallo’ di un bastone.
 
I tre vini più famosi della Basilicata, infine, sono l’Aglianico, rosso che ha ottenuto il riconoscimento della denominazione di origine controllata, il Moscato, bianco frizzante e il Malvasia, tipico vino da dessert.

 
Recupera gli anni scolastici persi oppure consegui il diploma di maturità a Potenza.